Trenitalia: un occhio elettronico sui 115 treni regionali

Trenitalia ha completato l’installazione di sistemi di sicurezza e sorveglianza “live” monitorati in diretta dalle forze dell’ordine. Tutti i

Trenitalia ha completato l’installazione di sistemi di sicurezza e sorveglianza “live” monitorati in diretta dalle forze dell’ordine. Tutti i convogli di tipo Jazz e quelli ad Alta frequentazione (Taf) sono così dotati di impianti completi di monitor, telecamere e software.

Attualmente sono 75 i Jazz abilitati al controllo in diretta sui binari di Toscana, Lazio, Marche, Piemonte, Sicilia, Campania, Umbria, Trentino e Abruzzo, oltre a quelli dedicati ai servizi aeroportuali offerti dal Leonardo Express di Roma sulla Fiumicino-Termini. Il sistema è presente anche su altri 40 convogli Taf (21 treni del Lazio e 19 del Veneto), muniti della tecnologia “people counter”, che attraverso dei sensori, collocati nelle porte di accesso, consente di calcolare il numero di passeggeri in salita e in discesa dal treno durante le fermate.

SI tratta di una novità che secondo Trenitalia “servirà a migliorare la pianificazione dell’offerta rendendola più aderente alla domanda”. Entro l’estate 2017 anche sulla flotta Vivalto di seconda generazione (110 treni) sarà installata la videosorveglianza live.